Una delle difficoltà che sta alla base di una bassa autostima e’ la credenza e la paura di non essere capaci.
Si, la paura di non essere capaci genera insicurezza poiché prima di agire vogliamo essere certi di farcela.
La paura di non essere capaci o di non potercela fare genera insicurezza.

L’insicurezza spesso vive in colui che cerca certezze.

Sembrera’ un paradosso ma più si cercano certezze, e più non si è in grado di vivere i momenti incerti della vita. E credetemi in un mondo in movimento i momenti incerti sono pressoché ovunque.

Molti si domandano quali sono i rimedi per la nostra insicurezza.

In realtà è un percorso un modo nuovo di interagire con il mondo.
Dobbiamo anche ricordare che coloro che hanno avuto problemi di insicurezza spesso hanno subito eventi traumatici nella loro vita, come ad esempio forme di bullismo, o traumi in età adolescenziale.

Così facendo si costruiscono memorie di forte impotenza.
Si perde piano piano la capacità di amare se stessi.
Si costruisce un idea di impotenza.

Vediamo a cosa è correlata la bassa autostima.

Intanto, troviamo come detto una forte relazione tra autostima e la capacità di amare se stessi.
La capacità di amare se stessi si coltiva nel tempo.

C’è inoltre una forte correlazione tra autostima e insicurezza personale. Quindi, ogni scelta che si deve fare risulta fonte di insicurezza. Con una bassa capacità di decidere, si rimanda spesso ogni scelta.

Essere in grado di amare se stessi significa smettere di giudicarsi. Il giudicare alimenta la paura di non essere capaci. Amare se stessi significa dedicare del tempo a ciò che amiamo e sviluppare la propria spontaneità.
Non protendere tutto e subito da noi stessi ma aspettare il tempo debito per ottenere ciò che desideriamo.

Spesso, per cercare di porre rimedio alla nostra bassa autostima e alla paura di non riuscire e di non essere capaci, cerchiamo il riconoscimento nel prossimo. Ma questo tentativo ci porta inevitabilmente a sviluppare un senso di insicurezza maggiore nel tempo poiché in questo modo poniamo il nostro benessere nelle mani altrui. Ciò potrebbe diventare pericoloso, in quanto potrebbero aprirsi nuove problematiche. Potremmo far dipendere il giudizio di noi stessi dagli altri. In questo caso, potrebbe nascere un senso di autostima ancora più basso nel momento in cui il supporto degli altri finisce o si modifica.
Si svilupperebbe in noi un forte senso di insicurezza, come se perdessimo il baricentro della nostra vita. Questo senso di insicurezza è come smarrirsi in una città di cui non siamo in grado di leggere la mappa.

In secondo luogo, il senso di insicurezza ci porterebbe a cercare certezze facili sempre esterne. Diventa un circolo vizioso, dove la paura di non essere capaci si sviluppa sempre di più in noi. La sensazione di non essere capaci è pericolosa poiché ci porta sempre di più a non osare, ma ad aver paura di sbagliare. Il pensare di non essere capaci si amplifica nelle relazioni sociali, sviluppando anche un senso di vergogna nel caso potessimo sbagliare.
La vergogna e’ il giudizio più sciocco che possiamo avere di quello che siamo, delle nostre sfumature.

La paura di non essere capaci e la vergogna delle nostre emozioni ci portano a pensare di non essere all’altezza, sviluppando sensi di profonda insicurezza e stati depressivi.

Questo può avvenire già nella fase di strutturazione della nostra personalità. Molte persone da giovani potrebbero aver subito eventi traumatici come detto prima.
Il bullismo ci porta come detto ad esempio a pensare di non essere all’altezza, di essere incapaci. Il bullismo, però, si può sviluppare anche in età adulta, quando ci sentiamo messi in disparte. Strumenti di bullismo sociale si vedono tutti i giorni nella nostra società.

Quali potrebbero essere i rimedi per vincere l’insicurezza.

E quali i rimedi per vincere la bassa autostima.
Uno dei rimedi potrebbe essere quello di mettere in discussione le nostre narrazzioni e credenze interiori.

Ad esempio: “Voglio costruire una realtà diversa. Non è vero che non valgo nulla”.
Sono solo abitudini a narrarci così.
È importante imparare a dare narrazioni diverse di quello che pensiamo di noi stessi. Ricordate, la narrazione di noi stessi definisce l’idea che abbiamo di noi stessi e, a sua volta, influenza gli eventi del mondo poiché iniziamo a interagire diversamente con esso. Questo potrebbe essere un valido strumento per combattere e affrontare l’insicurezza e la bassa autostima.
Altro rimedio per l’insicurezza e bassa autostima e’ quello di creare un senso di appartenenza umana.
Creare rapporti intimi umanamente dove si può parlare di noi stessi, rapporto solidi dove si parla delle nostre sofferenze.

Ricordate non si può attraversata il mare senza una barca.