Home Blog

Speranza e timore, l’arrivo del nuovo anno

0
Previsioni per il nuovo anno
Previsioni per il nuovo anno

Speranza e timore, l’arrivo del nuovo anno

Eccoci finalmente arrivati all’inizio del nuovo anno. Immancabilmente arriveranno, e sono già arrivate, alcune previsioni su quello che ci aspetterà nei prossimi 365 giorni. Si parla di tutto: dalla politica italiana a quella estera, dal meteo alla finanza, dallo sport alla scuola. Quest’anno però abbiamo un fattore di incertezza nuovo, mai sperimentato prima: la pandemia globale.

Ecco allora che, a differenza degli anni passati, diventa complicato fare programmi, progetti… persino pensare e scrivere i famosi buoni propositi sembra un’utopia in un momento in cui non si sa cosa aspettarsi neanche dal futuro immediato.
Come mai con l’arrivo del 2021 e il passaggio da un anno all’altro, insieme alla speranza, è aumentato anche il timore per quello che verrà?

Le previsioni ci trasmettono sicurezza

Ve lo spiego subito.
Le previsioni hanno la capacità di ordinare e semplificare la nostra realtà e ciò che non conosciamo e non possiamo conoscere, riducendo le risorse cognitive necessarie per conoscere o immaginare qualcosa di ignoto e di conseguenza sono in grado di tranquillizzarci, rassicurarci.

In secondo luogo, previsioni e propositi sono in grado di generare l’effetto Pigmalione, la cosiddetta “profezia che si autorealizza”. Questo indica che gli essere umani sono facilmente influenzabili a seconda delle informazioni in loro possesso. Una previsione positiva ha quindi il potere di influenzare positivamente le azioni degli individui perché tenderanno a confermare tali “congetture”.

Ecco spiegato semplicemente perché l’impossibilità di pianificare e prevedere cosa succederà nei prossimi mesi, settimane e giorni ci getta in una condizione di sconforto. Quello che noi possiamo e dobbiamo fare è reagire. Fare previsioni e progetti per quanto riguarda ciò che è in nostro potere, ciò su cui abbiamo un’influenza nel nostro piccolo.
Questo ci aiuterà a gestire la paura e trovare un po’ di speranza per l’anno appena iniziato, allontanando ansie e paure.

Scopri le tecniche di psicoterapia di Davide Munaro

Paura dell’abbandono: come superarla

0
paura dell'abbandono
paura dell'abbandono

Sapete qual è la paura che riscontro più frequentemente tra i miei pazienti? La paura dell’abbandono.

In cosa consiste esattamente la paura dell’ abbandono?

In poche parole è il timore di rimanere soli e si manifesta con la costante paura di poter perdere la persona o le persone care con cui si condivide la propria quotidianità.
Le persone che soffrono di questa paura vivono con la convinzione che la persona cara possa lasciarli da un momento all’altro. E questa paura si trasforma in una vera e propria ossessione che li tiene svegli di notte. Il terrore di ritrovarsi soli, esposti, vulnerabili e indifesi è un pensiero costante che non li abbandona mai.

L’esasperazione delle manifestazioni affettive allontana le persone

Nella quotidianità, questa ossessione si trasforma e si manifesta nelle relazioni affettive e sentimentali, esasperando anche le manifestazioni d’affetto più semplici innescando una serie di comportamenti che ottiene l’effetto opposto rispetto a quello desiderato: allontana le persone care.
Chi soffre a causa di questa paura si trova in un circolo vizioso, dal quale sembra impossibile uscire.

Come guarire dalla paura dell’abbandono?

Certamente ci sono una serie di step che potrebbero aiutare ad alleggerire la sensazione di panico: analizzare il proprio passato e cercare di capire l’origine di questa paura, cercare di evitare, per quanto possibile, partner instabili, lasciare al partner il proprio spazio e soprattutto diventare più consapevoli.

Lo scopo della terapia in queste situazioni è quello di diventare consapevoli del proprio disagio facendo emergere emozioni, sentimenti e riflessioni rielaborandoli e farlo in un modo funzionale, visualizzando sempre un’alternativa rispetto alla situazione temuta.
Solo la consapevolezza può aiutarci a capire chi siamo, cosa vogliamo dalla vita e a liberarci dalle nostre ossessioni

Scopri le tecniche di psicoterapia di Davide Munaro